Archivi categoria: diario

Paris 2019 Impressioni (d'un viaggio) di settembre

Ognuno di noi, anche il più incallito dei campagnoli, ha la sua città-feticcio. La mia è Paris. Ci sono stato la prima volta quando era piena di manifesti di Boudu; ci sono tornato il mese scorso (stavolta davano Le dindon) … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Paris 2019 Impressioni (d'un viaggio) di settembre

Trentasette Considerazioni del 37° genetliaco

Parecchi anni or sono, con Alfredo si ragionava dei trentasette anni, età emblematica per i pittori – Van Gogh, Toulouse-Lautrec, Raffaello e Parmigianino morirono a quell’età, Modigliani e Caravaggio giù di lì (e se estendiamo alle altre arti, ricordiamo pure … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Trentasette Considerazioni del 37° genetliaco

36 anni a 360 gradi Considerazioni del 36° genetliaco

Questo assurdo anno di mezzo della mia vita è passato. Un anno che mi ha fatto diventare padre – di un figlio che non volevo, almeno a parole, ma che stranamente e (stra)ordinariamente non mi dispiace, adesso. E muratore, anche … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su 36 anni a 360 gradi Considerazioni del 36° genetliaco

Nel mezzo del cammin di nostra vita Considerazioni del 35° genetliaco

Così diceva quel tizio, ed era stato pure abbastanza perentorio: trentacinque anni. Sarà che lo sapeva, che quella è l’età della selva oscura. Ma come mi ci sono ritrovato, io? Qualcuno era anarchico (e anche un po’ fricchettone) Poco dopo i trent’anni … Continua a leggere

Pubblicato in diario | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Nel mezzo del cammin di nostra vita Considerazioni del 35° genetliaco

Asocial A social retreat

«Scrivere, e anche leggere, era diventato un dovere odioso, e queste, considerato il misero stipendio che se ne ricava, sono cose che ha senso fare soltanto se ci si diverte» (Jonathan Franzen, Come stare soli) I. Da quasi quattro anni … Continua a leggere

Pubblicato in diario, sommario | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Commenti disabilitati su Asocial A social retreat